SCAFATI, BEL SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE PROMOSSA DAL CONSIGLIO REGIONALE UICI DELLA CAMPANIA   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

DAL BRAILLE ALLE NUOVE TECNOLOGIE TUTTI GLI STRUMENTI PER L'INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI NON VEDENTI Grande successo a Scafati per la manifestazione promossa dal consiglio UICU Campania presso la scuola media S.Pietro a Scafati. L’incontro ha fatto il punto sulla situazione dell’integrazione scolastica in ambito regionale con particolare riferimento all’importante realtà della parte nord della provincia di Salerno. Ad introdurre oò tema il preside della scuola il prof.Stucchio che oltre a confermare l’impegno della scuola di aumentare strutture e attrezzature per promuovere al meglio l’integrazione degli alunni non vedenti nel mondo della scuola. Il dirigente Stucchio pur non nascondendo le difficoltà ha dimostrato la grande sensibilità e attenzione al disagio ma attraverso azioni silenziose e concrete che possano poi fare la differenza. Un paio di queste ci sono sembrate interessanti quali l’acquisto in consorzio di ausili e una rete di interscambio degli stessi per garantire a tutti di poter fare il proprio percorso professionale al meglio. La parola poi è passata al presidente prof. Pietro Piscitelli che nela ringraziare per la nutrita presenza di docenti e alunni non ha voluto mancare di segnalare la disponibilità e la grande sensibilità del prof. Stucchio dirigente della scuola ospitante. Poi di par suo si è intrattenuto con i presenti sulla nascita, sviluppo e diffusione del Braille. –Credo che Luis Braille resterà per sempre uno dei più importanti benefattori della nostra umanità e nessuno potrà mai eguagliarlo perché la sua invenzione non morirà mai-. Nel concludere il suo intervento ha richiamato con forza una affermazione del presidente nazionale prof. Tommaso Daniel quando dice- Grazie al Braille i ciechi hanno potuto riscattare la loro condizione lasciando i gradini delle chiese sino ad arrivare alle cattedre delle scuole-. Il prof Piscitelli ha aggiunto- ed io mi sento uno di questi. Credi che l’Italia, attraverso l’azione forte e costante dell’Unione Italiana Ciechi, sia stato uno dei primi paesi a beneficiare dell’invenzione del Braille. Per vincere i nuovi egoismi e fanatismi che in qualche modo si manifestano nella nostra società, non possiamo ignorare questa stupenda pagina di storia fatta di passione ed altruismo col solo intento di migliorare e far crescere integrazione e pari opportunità anche per i non vedenti. Questo sogno sentito forte dall’Unione Italiana Ciechi e dai suoi padri fondatori e oggi ha trovato nuovi amici e nuova forza per continuare questa dura battaglia contro i pregiudizi e la mancata inclusione dei minorati della vista. -. Gli interventi sono stati chiusi dal prof. Salvatore Romano che nel suo intervento è voluto partire proprio dal braille facendo notare a tutti che il linguaggio dei puntini è tantissimo in osmosi con l’informatica e che un buon utilizzo delle nuove tecnologie non può prescindere da una buona conoscenza del Braille. Nel corso della chiacchierata fatta ha raccontato dell’esperienza fatta per l’unione italiana ciechi nel campo della ricerca e sperimentazione di ausili utili anche ad affrontare i tempi moderni. Il prof. Romano si è intrattenuto sull’uso dei telefonini, delle potenzialità dei tablet e degli smartphone per poi passare a raccontare dei video ingranditori di audiobook ed i un ultimo strumento in sperimentazione che potrà agevolare i cieco sordi. Ecco le ultime parole dell’intervento – Non c’è tecnologia che tenga senza passione e voglia di offrire le proprie competenze in favore degli altri. Questo è lo spirito e la linea che distingue l’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti in questo panorama associativo sempre più caotico. L’Unione oltre ad offrire ausili e tecnologie per l’integrazione si spende molto per la consulenza e l’assistenza sul territorio perché la nostra missione è e resta promuovere conoscenza ed integrazione in favore dei minorati della vista-. Con la presentazione del servizio del libro parlato presente in Campania, la conoscenza del servizio di trascrizione testi in braille e a caratteri ingranditi oltre alla visita della piccola mostra di ausili tiflotecnici da parte del Ctr della Campania si è conclusa una bella giornata di formazione e informazione promossa dal consiglio regionale dell’UICI Campania.

Pubblicazione del: 05-04-2012
nella Categoria Generali


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: DAL BRAILLE ALLE NUOVE TECNOLOGIE TUTTI GLI STRUMENTI PER L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA PER I NON VEDENTI- SCAFATI 2 APRILE 2012 ORE 9,30

Titolo Successivo: NAPOLI, ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI

Elenco Generale SCAFATI, BEL SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE PROMOSSA DAL CONSIGLIO REGIONALE UICI DELLA CAMPANIA


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


Statistiche Sito

Accessi totali:18980

Pag. Visitate:39810

Accessi di Oggi 7

Pagine di Oggi 9


Utenti Registrati: 22

L'ultimo è stato: Dpvincenzo
25-01-2018 [11:45]


Utenti Online:2
Anonimi: 2
Registrati: 0